Cos’è Futuro Trainer?

Futuro Trainer è un sito creato e pensato per i Trainer che vogliono conoscere una parte del loro lavoro molto spesso trascurata: Le metodiche di insegnamento, le tecniche di motivazione e le modalità di gestione dei Team.

Allo stesso tempo si rivolge a tutti gli atleti e praticanti che vogliano comprendere meglio come scegliere a ragion veduta il proprio istruttore e attraverso quali meccanismi mentali possono rendere migliore la propria performance.

Se fai parte di uno di questi due gruppi questo portale è rivolto a te e ti fornirà moltissimo materiale per il tuo miglioramento personale e professionale.

Lascia ora che ti spieghi alcune cose.

La stragrande maggioranza dei Corsi Istruttori e Corsi per Personal Trainer sono nel 99% dei casi si concentrano unicamente sull’aspetto tecnico e mancano di ciò che fa la differenza tra due Trainer egualmente preparati.

Spesso fa la differenza anche tra trainer con preparazione differente. Un classico esempio, a prescindere da preparazione e passato agonistico, sono gli istruttori che sono totalmente incapaci di insegnare, motivare una classe, tenere unito un gruppo.

Il vero Trainer, invece, è una figura a tutto tondo. Non solo conosce la propria materia, non solo conosce i meccanismi psicofisici attraverso cui essa si esprime, ma soprattutto è padrone dell’arte di trasferire le proprie competenze sugli altri, motivare, guidare un gruppo.

Anche se sei un atleta leggi attentamente i prossimi passaggi. Ti saranno utilissimi per scegliere come investire al meglio i tuoi soldi nel prossimo corso.

Riassumendo. Il Trainer deve:

Sapere come insegnare a tutti. Non solo ai talenti, non solo a chi ha già un fisico e una mente predisposta. Se sei un Trainer e pensi di poter tenere aperto un corso contando solo su chi è portato, preparati ad avere classi di 5 persone.

Se sei un atleta e noti che l’istruttore segue solo i più bravini, sappi che stai investendo per un allenamento che viene seguito nei ritagli di tempo… ed anche quando succede, sicuramente non è adattato alle tue specificità e necessità.

Sapere come motivare. Il praticante medio arriva all’allenamento dopo una giornata di lavoro o di studio. Spesso ha dovuto risolvere casini, ha ancora la testa presa da quello che doveva finire, che dovrà fare l’indomani o nel resto della giornata se è venuto ad un orario diverso dalla sera.

Il Trainer deve saper creare un ambito in cui l’atleta sia un grado di “staccare” e portare la propria mente su un altro piano per consentirgli di rigenerarsi e scaricarsi attraverso l’allenamento. Se non sei padrone di queste tecniche sappi che presto o tardi, dopo l’entusiasmo iniziale, la tua classe verrà decimata.

Se sei un atleta e il tuo istruttore ti tratta come se tu fossi un suo dipendente invece del contrario (ti rinfaccia le assenze, ti impone lezioni private perché devi essere al passo con gli altri, pretende che tu sia sempre al 100%) chiediti se valga la pena pagare per fare un secondo lavoro.

Sapere come guidare un gruppo. Che tu sia un Trainer o un atleta sono sicuro che avrai già sentito la frase “In quella palestra c’è un bel gruppo” oppure “Sono andato via perché non mi trovavo bene con quel gruppo.”

L’aspetto sociale è importantissimo in tutte le aree della vita umana e lo è ancora di più in quei momenti extra lavorativi come la palestra. Non solo. Se sei un Trainer e il tuo tipo di attività prevede interazione tra le persone questo aspetto è cruciale per consentire una crescita equilibrata e aumentare l’assiduità agli allenamenti.

Sono pochissime quelle persone che si alzano la mattina con la voglia di massacrarsi di allenamento. La stragrande maggioranza delle persone ama fare le attività nelle quali un po’ si viene trascinati e un po’ si è trascinatori.

In quanto Trainer è tuo compito evitare che il gruppo si frazioni e si disperda per questo devi sapere come guidarlo in modo autorevole e non autoritario. Se sei un atleta e ti trovi male con il gruppo di allenamento sappi che è quasi impossibile che le cose cambino.

Se esiste un clima simile l’istruttore non è stato in grado di guidare il gruppo in modo compatto. Certo, ci sono delle eccezioni. Magari tu sei la persona più insopportabile del mondo. Però, diciamolo chiaro, sono eccezioni rare.

… e Quindi?

Dei tantissimi che aspirano a diventare Trainer solo pochi, benché armati di ottimi propositi, sopravvivono alla dura gavetta di dover imparare da soli.

Il percorso è costellato di inevitabili errori che producono i loro danni anche se il Trainer non ha, normativamente parlando, vere e proprie colpe. Purtroppo l’inesperienza non è una scusante in questo campo e spesso, una volta che vi siete “bruciati” recuperare è impossibile.

Il rammarico è che questi errori sono perfettamente evitabili, una volta che si è padroni del metodo di insegnamento, motivazione e leadership.

Se aspiri a diventare un Trainer a tutto tondo  su Futuro Trainer troverai moltissime risorse che ti saranno utili per aiutarti a perfezionarti su queste materie.

Se sei un atleta e ne hai le scatole piene di rimbalzare da un corso all’altro senza avere risultati o semplicemente vuoi individuare il migliore Trainer sulla piazza per una disciplina che ti interessa, questo portale ti offrirà molto materiale per aiutarti nelle tue scelte.

Questo portale è dedicato ai Futuri Trainer che vogliano esserlo davvero e a tutto tondo ed è un richiamo forte a come sarà il Training del futuro: Un training specializzato e professionale.

Sempre di più la mancanza di competenze specifiche e professionali falceranno chi non si adegua. Nessuno paga per andare ad “assistere” ad una lezione.

Per chi non si adegua non c’è Futuro.